Fondata nel 2020

Quando siamo nati

Immaginiamo che la data di nascita di un ente debba essere quella dell’atto notarile formale, che è avvenuto il 7 Ottobre del 2020. Alla Presidente Antonella Graziano e al Vice Presidente Pierangelo Decisi piace pensare che la Fondazione sia nata quando, nel Luglio 2019 durante il Cammini di Santiago fatto in Mountain Bike da Lisbona a Santiago de Compostela, sentimmo una irrefrenabile voglia di fare qualcosa per gli altri, senza sapere quando, cosa e come farla, anche perché per oltre venti giorni pedalando avevamo giusto la forza di pensare a come arrivare alla tappa successiva.

Le cariche

Antonella Graziano / Presidente

Pierangelo Decisi / Vice Presidente

Sarah Pession / Consigliere

Don Luciano Gambino / Consigliere

Giuseppe Maria Ricci / Consigliere

Mario Moiso / Revisore

Cos’è Ultreia et Suseia

 

Se hai familiarità con il Cammino di Santiago, se hai vissuto l’esperienza, probabilmente hai sentito l’espressione “Ultreia” sotto forma di un saluto da parte di un pellegrino più esperto sulle vie giacobine.

È vero che sempre meno si sente questa espressione sostituita con quella più frequente “Buen camino, ma il saluto “Ultreia” non può non essere associato alla storia di questa via di pellegrinaggio.

Ultreia” (anche “Ultreya” o “Ultrella”) è una forma di incoraggiamento tra i pellegrini, e che significa “andiamo oltre” o “andiamo avanti”. Al saluto Ultreya si risponde con l’espressione “Et Suseia“, il cui significato è “andiamo più in alto”.

Tuttavia, ci sono alcuni storici che sostengono che il suo significato sarebbe lo stesso di “Alleluia”, e che più che un saluto:  sarebbe un’espressione di gioia per i pellegrini che finalmente arrivano vicino a Santiago de Compostela.

A noi ha spronato come forma di incoraggiamento, ma al nostro ritorno è stata una spinta, un motto di incitazione a fare le cose sotto un’ottica diversa: siamo nuovi, andiamo sempre avanti e sempre più in alto!

Perché siamo nati

Per dare risposta alle tante domande e curiosità di questo viaggio ci è venuta la voglia di fare una Fondazione.

Perché PUDENS?

La prima volta che abbiamo sentito parlare dei Pudens è stato nel luglio del 2019 mentre ascoltavamo la trasmissione di Roberto Giacobbo, Freedom.
Da tempo cercavamo il nome della nostra Fondazione, un nome diverso dai nostri cognomi.
Fin dal nostro ritorno dal Cammino di Santiago, facemmo il portoghese (Lisbona-Fatima Santiago), sentimmo il bisogno di agire, di fare qualcosa di concreto per gli altri e per gli ultimi. Nacque durante questa meravigliosa esperienza la voglia di fare una Fondazione. Sentendo la trasmissione di Freedom capimmo che questa famiglia, quasi dimenticata, aveva una storia degna di essere ricordata nuovamente, di essere rispolverata. Ci parve fin da subito il nome giusto.

Chi è l’Apostolo Pudens

Senatore ed “Industriale”, Pudente ospitò a casa sua Pietro e Paolo durante il loro soggiorno a Roma.

Pudente fu uno dei primi convertiti al cristianesimo, proprietario delle Officine Pudenziane, dove si fabbricavano prodotti in laterizio.

Sfruttando il suo potere per il fatto che di essere un influente Senatore, sfidò l’imperatore Nerone ospitando gli apostoli Pietro e Paolo a casa sua.

Pudente può essere considerato il primo imprenditore convertito al cristianesimo e grande mecenate, non solo per aver ospitato a casa sua gli Apostoli Pietro e Paolo per molti anni, ma per aver fatto di casa sua la prima SAN PIETRO, ossia il luogo ufficiale di culto e base logistica per la prima cristianità romana.

Da questo luogo passarono i pellegrini che venivano a trovare i due Apostoli, da qui partirono persone per evangelizzare nuove terre. Da qui per anni si amministro la parola del Messia e si pianificò l’azione spirituale e materiale dei primi cristiani.

L’apostolo Pudens, così è chiamato dalla tredizione Ortodossa, ebbe due meravigliose figlie Pudenziana e Prassede, anch’esse martiri e sante con una storia meravigliosa che racconteremo.

 

Da questo luogo passarono i pellegrini che venivano a trovare i due Apostoli, da qui partirono persone per evangelizzare nuove terre. Da qui per anni si amministro la parola del Messia e si pianificò l’azione spirituale e materiale dei primi cristiani.

L’apostolo Pudens, così è chiamato dalla tredizione Ortodossa, ebbe due meravigliose figlie Pudenziana e Prassede, anch’esse martiri e sante con una storia meravigliosa che racconteremo.

 

Il cammino di Antonella e Pierangelo

Finché povertà, ingiustizia e ineguaglianza persisteranno, nessuno di noi potrà davvero riposarsi. Non ci vuole molto a cambiare una vita, mettiti in contatto oggi e inizia a fare la differenza.